ART4LIFE è un progetto educativo nato per sviluppare al meglio il potenziale creativo ed espressivo di ogni bambino. Fare esperienze didattiche di qualità è il principale alimento dell’apprendimento cognitivo in grado di attivare intelligenze flessibili e multidimensionali.

L’uomo si costruisce lavorando, effettuando lavori manuali in cui la mano è lo strumento della personalità, l’organo dell’intelligenza e della volontà individuale che edifica la propria esistenza di fronte all’ambiente. L’istinto dei bambini conferma che il lavoro è una tendenza intrinseca della natura umana, l’istinto caratteristico della specie.

Maria Montessori – Il segreto dell’infanzia

Il progetto ART4LIFE si fa custode del pensiero pedagogico di Maria Montessori che individua nel periodo infantile una fase di enorme creatività dove il bambino, se adeguatamente seguito e lasciato libero di potersi esprimersi, è in grado di sviluppare al meglio il proprio potenziale intellettivo. La mano è l’organo esecutivo dell’intelligenza che permette ad essa di manifestarsi e di entrare in rapporti speciali con l’ambiente. Per questo ART4LIFE offre numerose attività didattiche, sensoriali, espressive e laboratori all’aperto per accompagnare il bambino al completo sviluppo delle sue capacità gettando così le basi per la costruzione delle abilità relative al pensiero creativo.

Stimolare. Le maggiori ricerche scientifiche basate sulle neuroscienze, affermano che la parola d’ordine nei primi anni di vita è stimolare il bambino il più possibile attraverso programmi didattici che mirino allo sviluppo della percezione sensoriale e dell’espressività relativa al linguaggio figurato e verbale.

Quando nasciamo il cervello è pronto a costruire reti neuronali, ma devono essere attivate e sono dipendenti dall’esperienza” spiega Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta  dell’età evolutiva e docente all’Università degli Studi di Milano.

Segui tutti gli aggiornamenti sul blog di ART4LIFE

e scopri gli studi dell’Abecedarian Project (clicca qui per scaricare la ricerca)

Perchè aderire al progetto ART4LIFE?

SVILUPPO DEL PENSIERO CREATIVO

Offrire i giusti strumenti per sviluppare il pensiero creativo risulta necessario affinché la mente indagatrice del bambino possa apprendere al meglio all’interno di un contesto stimolante e sviluppare così, le proprie abilità mentali. Il potenziale creativo è innato e può essere plasmato da pratiche educative e da una cultura che ne favorisca la sua espressione. Lo sviluppo della creatività consente di acquisire la flessibilità di pensiero, la capacità visionaria e la formulazione di nuovi itinerari operativi. D. Winnicott, psicoanalista inglese e autore di numerosi libri sullo sviluppo infantile, afferma che vivere creativamente è una condizione di sanità: è nell’essere creativo che l’individuo scopre l’intima natura del sé.

SVILUPPO DELLA MOTRICITA’ FINE

Tra gli obbiettivi delle attività proposte vi è anche la stimolazione della motricità fine, ovvero il controllo motorio dei piccoli movimenti relativi al corretto uso delle mani e delle dita. Promuovere questo tipo di attività nei bambini di età prescolare (dai 12 mesi fino ai 5 anni), è funzionale per acquisire un buon controllo della muscolatura della mano e imparare, in fase successiva, a scrivere con maggiore facilità (la scrittura è infatti l’atto motorio più fine che l’uomo possa compiere e richiede ben 5000 micromovimenti, tutti diversi tra loro). La mano è il maggior raccoglitore di informazioni esterocettive e l’adeguata integrazione dei dati ricevuti dall’ambiente esterno consente nel bambino la rappresentazione mentale dell’oggetto.

SVILUPPO DELL’EMISFERO DESTRO DEL CERVELLO

Il neuroscienziato R. Sperry, fu il primo a condurre ricerche sul funzionamento e sulle abilità tipiche dei due emisferi cerebrali. Sperry ha affermato che il sistema didattico attuale tende a trascurare la forma non-verbale e non-razionale dell’intelletto, dando così maggiore priorità al lato sinistro del cervello che opera razionalmente ed è caratterizzato da un’impostazione logico-analitica. Per questo è fondamentale agire negli anni che antecedono gli anni scolastici per aiutare il bambino a sviluppare armoniosamente anche la parte destra del cervello la quale opera per immagini e intuizioni, associando idee sconnesse e creando unità nuove. In breve, è la parte responsabile per la produzione combinativa del pensiero creativo.

SVILUPPO DELLA SENSIBILITA’ ESTETICA

La chiave di accesso al mondo dell’arte per i bambini non è quella della mera spiegazione ma piuttosto il coinvolgimento emotivo attraverso la seduzione ludica. Tutta l’arte visiva è carica di metafore e simboli rivelatori di visioni dal vasto potere comunicativo. Secondo Maria Lai, nota artista sarda, mediante l’incontro con l’arte e il contatto diretto con l’opera è possibile far iniziare il bambino ad un percorso di educazione percettiva e di risveglio della sensibilità estetica, di scoperta verso un mondo straordinario e colmo di fantasia. Nell’infinito viaggio dei territori magici dell’arte si scoprono nuovi alfabeti e nuove tecniche, nuovi materiali e nuovi codici, modi inaspettati per avviare i processi dell’immaginazione.

Alcuni nostri clienti

 
ART4LIFE è un marchio di PASSIONE UFFICIO di G. Vece PI 10591990014 - Tutti i diritti riservati - 2017