LABORATORI MANIPOLATIVI

L’agire implica una soggettività, una destinalità e una responsabilità. Il fare, implica ed esige, sostanzialmente una competenza.

Salvatore Natoli – L’educazione alla felicità

Offrire un calendario di attività programmate per la manipolazione risulta necessario affinché i bambini possano maturare le capacità percettive e di coordinazione oculo-manuale. Oltre a saggiare le proprietà fisiche dei materiali, il bambino può sperimentare qualità fisiche come la forma, la malleabilità, lo spessore, le possibilità di resistenza e la misura dello spazio. Di queste attività lo scopo ultimo non sono i manufatti con il loro pregio decorativo ma piuttosto l’esperienza pratica vissuta in prima persona attraverso il procedimento del “fare” che vede il bambino protagonista assoluto del proprio processo conoscitivo. Sotto troviamo le finalità per la categoria dei laboratori manipolativi:

  • consolidare le abilità percettive, motorie e sensoriali
  • progettare e realizzare un prodotto, organizzando un’esperienza in sequenza
  • alimentare la curiosità
  • conquista dell’autonomia creativa
  • esplorazione del materiale plastico
  • maturazione della propria identità